Il territorio

Un borgo alpino nel cuneese, circondato da maestose montagne e incantevoli boschi, rinomato come località sciistica ma capace di sorprendere anche d’estate con un ricco ventaglio di proposte per tutti i gusti

Il Bar Stefano e l’affittacamere La Perla Nera si trovano a San Giacomo di Roburent, frazione di Roburent, comune montano della provincia di Cuneo situato tra le Valli Corsaglia e Casotto.

Dai suoi circa 1000 metri di altitudine, San Giacomo offre magnifici panorami che si aprono sulle montagne e sulle vallate sottostanti, oltre a negozi, locali e a moltissime opportunità di svolgere attività all’aria aperta in tutte le stagioni.


SAN GIACOMO D’ESTATE

Nella bella stagione, San Giacomo è la meta ideale per chi ama la natura e vuole immergersi nei suoi colori e profumi, soprattutto se non si vuole perdere l’occasione di praticare un po’ sport.

Non mancano infatti parchi giochi per bambini, campi da tennis, campo da golf, campo da calcio e bocciofila, per soddisfare i bisogni di grandi e piccini.

A partire dalla frazione di Roburent si snodano anche moltissimi sentieri per gli appassionati di trekking, con diversi percorsi attraverso antiche borgate, boschi e stupendi paesaggi di montagna.

Chi preferisce un’esperienza sulle due ruote può invece optare per la mountain bike, scegliendo tra le moltissime escursioni che permettono di vivere ancora più a fondo il territorio che circonda questo comune alpino.

SAN GIACOMO D’INVERNO

È nella stagione invernale che San Giacomo raggiunge il suo apice, diventando una meta imperdibile per chi non può rinunciare alla settimana bianca e ha la passione degli sport invernali.

Due seggiovie e sei skilift permettono di accedere agevolmente ai 35 km di piste per lo sci alpino, con discese adatte sia ai principianti che agli sciatori più avanzati, per soddisfare le esigenze di tutti.

Esistono inoltre due percorsi per lo sci di fondo ideali anche per chi è alle prime armi, percorsi per escursioni con le racchette da neve e una pista di pattinaggio su ghiaccio.

Per i più piccoli, inoltre, c’è Babylandia: un’area giochi sulla neve con tanto di tapis roulant dove potranno avvicinarsi agli sport invernali.

E se tutto questo non è abbastanza, a pochi chilometri di distanza si trova anche la stazione sciistica di Prato Nevoso, che dispone di ancora più piste e possibilità per godersi la neve.


I DINTORNI DI SAN GIACOMO

Chi trascorre più giorni in questa località può cogliere l’occasione di visitare una delle tante attrazioni del circondario, organizzando gite all’insegna della natura, ma anche dell’arte e della storia.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

GROTTE DI BOSSEA

Le Grotte di Bossea, tra le più importanti in Italia, sono state riconosciute come riserva naturale dal 2011 e detengono un primato: sono state le prime grotte d’Italia a essere aperte al pubblico per la visita, sin dal 1874.

Questo sistema carsico si sviluppa per oltre 2 km, con una serie di grandi ambienti dove si possono ammirare affascinanti gruppi di stalattiti, stalagmiti e altre sculture naturali, e lasciarsi sorprendere da magnifici torrenti e laghi sotterranei.

All’interno delle grotte sono anche stati rinvenuti resti di orsi delle caverne, risalenti a un periodo che va da 80.000 a 12.000 anni fa.

Attualmente, la grotta ospita un laboratorio dedicato allo studio dei fenomeni fisici, chimici e biologici che avvengono in questo ambiente straordinario nonché alla ricerca sulle circa 50 specie endemiche che vivono nelle grotte.


ESCURSIONI IN MONTAGNA

Per chi ama la montagna e vuole spingersi su vette ancora più alte, a circa un’ora di auto da San Giacomo si possono raggiungere i punti di partenza di varie escursioni, dalle più semplici alle più impegnative.

Tra questi sono da segnalare i rifugi Balma e Mondovì, dove si possono anche assaporare piatti tipici di montagna per iniziare o concludere con gusto una bella camminata, ma anche il Monte Mondolè, Pian Marchisio e il Lago Raschera.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta per esplorare i paesaggi e i panorami mozzafiato delle Alpi Marittime.

SANTUARIO DI VICOFORTE

Chi ama l’arte non può lasciarsi sfuggire una visita al Santuario di Vicoforte, una magnifica chiesa monumentale che vanta la cupola ellittica più grande al mondo.

I lavori di costruzione del santuario iniziarono alle fine del ‘500, per volere del duca Carlo Emanuele I di Savoia, e tra aggiunte e rimaneggiamenti da parte di vari architetti e artisti durarono secoli: fu soltanto nel 1884 che l’edificio assunse l’aspetto attuale.

Dal 2017, la chiesa è anche il luogo di sepoltura di un re d’Italia, Vittorio Emanuele III, e della sua consorte Elena.

L’ingresso al santuario è gratuito, ma se si vuole fare un’esperienza completa e se non si soffre di vertigini è possibile acquistare la visita guidata alla cupola, salendo ben 266 gradini per arrivare a 60 metri di altezza, e ammirare da vicino questa meraviglia del barocco piemontese.

Un’esperienza che lascia davvero a bocca aperta.


CASTELLO DI CASOTTO

Gli appassionati di storia non possono rinunciare a una visita alla Reggia di Valcasotto.

L’edificio ha origini religiose: fu costruito come certosa nell’XI secolo, e dopo varie vicissitudini e il passaggio dell’esercito francese ai tempi delle campagne di Napoleone Bonaparte, nel 1800, ormai in rovina, fu acquistato da casa Savoia e trasformato in un castello di caccia e residenza estiva.

Il neo ristrutturato castello fu una meta di svago e villeggiatura usata prima da Carlo Alberto e poi dal suo successore, Vittorio Emanuele II, e dai suoi cinque figli.

In questo maestoso complesso, recentemente riaperto al pubblico, è possibile ammirare una ricca pinacoteca di ritratti raffiguranti personaggi di casa Savoia e dipinti di vario genere, ma anche numerose stanze e saloni ancora arredati, che permettono di immergersi nella vita della famiglia reale nel XIX secolo.

Una tappa imperdibile per chi vuole rivivere l’atmosfera del periodo del Risorgimento.

MONDOVÌ

Il centro di dimensioni più rilevanti nei dintorni di San Giacomo di Roburent è Mondovì, cuore pulsante del comprensorio del monregalese.

Una cittadina ricca di storia che ebbe un grande sviluppo soprattutto nel periodo medievale, che si può ancora respirare nei vicoli, sotto i porticati e nelle chiese del rione Breo e nelle architetture del rione Piazza, con la sua Torre Civica del Belvedere, che è un punto di riferimento per chiunque si avvicini alla città.

Nel corso dell’anno, Mondovì ospita vari e interessanti eventi e fiere che rappresentano un’attrazione per tutto il circondario.

Inoltre, la città è una meta ideale per chi vuole fare un po’ di shopping, grazie ai numerosi negozi del centro, al grande centro commerciale di Mondovicino, e al fornitissimo mercato che si tiene al martedì e al sabato mattina.

Se si vuole avere tutto a portata di mano, vale sicuramente la pena di visitare questa vivace cittadina.

Location

Via Sant’Anna, 105, San Giacomo di Roburent, CN
Email: laperlanera@barstefano.it
Telefono: 346 608 2273

Enable Notifications OK No thanks